Biografia di Roberto Sommella

tg-20-06-15-sommella-01Direttore dell’Antitrust e giornalista specializzato in finanza pubblica e mercati finanziari, dal 2008 ha seguito tutte le fasi della crisi finanziaria ed è considerato un esperto della materia. Si occupa anche di mercato televisivo italiano ed europeo, politiche comunitarie, rapporti finanziari internazionali. Ha firmato molte inchieste sulla crisi dei mercati finanziari per MF – Milano Finanza, quotidiano di cui è stato condirettore fino al 2013 e per il quale ha curato articoli e interviste sullo stato dei debiti sovrani e sulla politica economica comune europea. E’ spesso invitato come commentatore economico a trasmissioni televisive di approfondimento come Rai Uno Mattina, Agorà, Ballarò, Report, Rainews24, Sky Tg24 e Tg Economia, La 7 Omnibus e Servizio Pubblico e come opinionista a trasmissioni radiofoniche Rai Radio Anch’io, Baobab, Prima di tutto, Start, Tutta la città ne parla. Ha condotto su RadioTre la rubrica Prima Pagina (2013). Nel 2011 è stato il primo ad annunciare la notizia che Mario Monti sarebbe stato scelto come Presidente del Consiglio.
Ha tenuto lezioni di “Storia della Finanza e dei sistemi finanziari” presso l’Università Luiss Guido Carli e ha partecipato come relatore e moderatore a numerosi convegni internazionali.
Attualmente è responsabile della Direzione Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust), ed editorialista del quotidiano Europa per i temi economici ed europei. Per l’Antitrust ha ideato e realizzato il Numero Verde per la denuncia di inganni e pratiche commerciali scorrette, la campagna informativa per i consumatori in onda sui canali RAI, il Progetto Scuola (2007). E’ stato tra i promotori delle indagini conoscitive nel settore dell’editoria quotidiana, periodica e multimediale e componente della commissione Antitrust-Figc per la riscrittura delle regole nel settore del calcio professionistico con il nuovo regolamento procuratori (in vigore da 1/2/2007).
E’ autore del libro “I veleni di Op” (1995), sull’ omicidio Pecorelli e il processo a Giulio Andreotti, e del saggio “Un nuovo lettore, un nuovo quotidiano” (2014). Ha esordito con l’Agenzia Ansa nella redazione Economico-Finanziaria (1989), occupandosi di finanza privata, finanza pubblica e di leggi Finanziarie. Nel 1994 ha firmato diversi servizi sulla discesa in campo di Silvio Berlusconi e sul suo successivo governo. Esperto di politica economica e fiscale e di problemi parlamentari, ha seguito le commissioni economiche di Camera e Senato e ha coniato insieme a un collega il termine riccometro (1997), inserito poi nel Dizionario Garzanti e nel Vocabolario Conciso Treccani.
Cronista parlamentare presso la redazione Politico-Parlamentare dell’Ansa (1997-2000), ha curato i notiziari economici del servizio Ansa-Bloomberg Television e ha condotto un appuntamento quotidiano sugli approfondimenti dei temi economico-politici del giorno (2001). Come inviato ha seguito i lavori del World Economic Forum e alcuni Ecofin. Ha firmato diverse corrispondenze da Francoforte sui lavori del direttorio della Banca Centrale Europea e ha seguito numerosi meeting internazionali dei paesi più sviluppati.